Cronache di solitudine: per una storia di.

“Nell’arco dell’ultimo anno il sentimento con cui abbiamo avuto più a che fare è stato la tristezza, così vibrante e mordace che restando a galla per tanto tempo ha finito per evolversi in qualcosa di irredimibile. E non neghiamo che la solitudine abbia giocato un ruolo fondamentale, perché ne abbiamo sperimentato tutte le latitudini per poi capire che in mezzo alle sfumature possibili di significato ne restano due a dominare il nostro umore: o viviamo una condizione di “beata solitudo” o siamo costretti a esperire una “maledetta solitudine””.

Per continuare a leggere clicca qui.

Domenico Baccarini, “Autoritratto”, 1903.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...