Letteratura

C’era una volta… Abbastanza

C’era una volta…

E’ così che iniziano le favole, è così che cominciano le storie, quelle lontane nel tempo, quelle da cui ci si aspetta qualcosa di magico, di grandioso, che ci faccia sognare.

Il c’era una volta è il principio di tutto, è la narrazione che si fa materia e prende il via da un colpo d’inchiostro.

Sono voluta partire da questo famoso “C’era una volta” per dare vita ad un progetto pensato e creato su misura per le Scuole Medie e Superiori di tutta Italia.

20190930_163745_0000

Come ormai ben saprete, il mio romanzo d’esordio ambientato nelle Marche e ispirato alla storia vera di una famiglia di calzolai di Casette d’Ete (un romanzo in cui si parla essenzialmente di famiglia e di lavoro, e che prende avvio dal secondo dopoguerra) si intitola Una volta è abbastanza. L’idea di poter parlare ai ragazzi di questo progetto e nello specifico, per il momento, di questo volume – che è solo il primo di una trilogia che arriverà fino alla fine degli anni Ottanta – mi ha dato l’ispirazione giusta per creare “C’era una volta… abbastanza”.

una volta è abbastanza giulia ciarapica copertina

Di sicuro è stimolante ascoltare l’autore che racconta la genesi di un romanzo per addentrarsi poi nel vivo della storia, ma se fossero i ragazzi a mettersi in gioco “utilizzando” il testo come punto di partenza per creare una storia tutta loro?

Il progetto si struttura nel seguente modo.

  1. Ci sarà una parte “teorica” in cui racconterò ai ragazzi come si arriva alla pubblicazione di un romanzo e come si scrive una storia di questo tipo (assolutamente di impianto tradizionale), quali sono gli elementi da tenere in considerazione e quali sono i testi che possono aiutarci ad allenare mente e penna quando vogliamo scrivere. Nel corso della parte teorica, ci sarà anche una sezione dedicata al mondo dell’editoria e alle figure che ruotano attorno ad essa: come si è evoluta l’editoria? Come si fa scouting? Chi sono i book blogger? A cosa servono e perché si parla di libri in Rete?
  2. E poi ci sarà una parte “pratica”, che prevede due alternative:
  • dopo aver letto Una volta è abbastanza i ragazzi possono preparare un’intervista all’autore (dunque, i ragazzi arriveranno con delle domande già pronte) e la presentazione del romanzo potrebbe svolgersi proprio in base alle domande preparate da loro
  • inoltre, dopo aver letto Una volta è abbastanza, i ragazzi possono prendere spunto dall’incipit di un qualsiasi capitolo del romanzo per creare una loro storia del tutto personale (da qui, il titolo del progetto: C’era una volta… abbastanza). Ciò significa che potranno elaborar la loro narrazione seguendo anche uno dei filoni proposti dal romanzo: il tema della famiglia, il tema del lavoro o quello del legame col territorio. Oppure, semplicemente, partire dall’incipit per creare qualcosa di completamente diverso, slegato dal testo e frutto della loro fantasia

La durata dell’incontro è a discrezione degli insegnanti e può variare a seconda del numero di classi coinvolte (con eventuali turni).

Inoltre, tutto il programma può variare a seconda delle esigenze dei docenti e degli alunni. Si tratta di un progetto elastico e non vincolato da orari o procedure specifiche.

Da ultimo: i docenti possono scegliere se far sì che i ragazzi inizino a strutturare il loro racconto (singolarmente o in gruppi) durante l’incontro – pertanto la durata dell’incontro sarà prolungata – potendo usufruire di eventuali consigli da parte della sottoscritta e poi terminare il lavoro a casa, oppure se far lavorare i ragazzi (singolarmente o in gruppo) dopo l’incontro.

In ogni caso, tutti i lavori potranno essermi consegnati nei giorni successivi via mail, così da offrire un giudizio complessivo.

Per dare maggior concretezza al lavoro svolto, lo step successivo, e finale, prevede la creazione – da parte della sottoscritta – di un blog in cui andranno a confluire tutti gli scritti dei ragazzi.

Per acquistare il romanzo con lo sconto, in vista del progetto scolastico, è possibile contattare Francesca.Cinelli@rizzolilibri.it.

Per maggiori informazioni sul progetto potete scrivere alla mail cecanina37@gmail.com o contattarmi al numero 3393663204.

20190930_163745_0000

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...