Interviste

“Le relazioni pericolose” tra Oriana Fallaci e Indro Montanelli

Paolo Di Paolo giovedì 28 agosto 2014 ha dedicato un articolo intero al rapporto burrascoso tra Oriana. Fallaci e Indro Montanelli. Lo fa sul Corriere della Sera, riproponendo qualche stralcio delle conversazioni che i due grandi giornalisti italiani ebbero tramite missiva: "Sono le quattro del mattino e su New York sta per le arsi l'alba.… Continue reading “Le relazioni pericolose” tra Oriana Fallaci e Indro Montanelli

Annunci
Interviste

Futura festival : Paolo Di Paolo e Cristina De Stefano per Montanelli e Fallaci

Futura Festival Civitanova Marche 25 luglio 2014 È stata una serata all'insegna del ricordo e della memoria quella che ha visto ospiti al Futura Festival di Civitanova Alta Paolo Di Paolo e Cristina De Stefano, autori dei libri Tutte le speranze. Montanelli raccontato da chi non c'era e Oriana. Una donna. A seguito dell'introduzione all'evento… Continue reading Futura festival : Paolo Di Paolo e Cristina De Stefano per Montanelli e Fallaci

Letteratura

Ricordare Indro Montanelli con un click

"Un esperimento per portare la lunga e avventurosa vita di Indro Montanelli in rete e sui social". Questo è ciò che ha dichiarato di aver fatto Paolo Di Paolo, in collaborazione con Rizzoli: elaborare, nel giorno dell'anniversario della morte del Giornalista, una Pinterest board - con immagini, video e canzoni - nella quale è "riepilogata"… Continue reading Ricordare Indro Montanelli con un click

Letteratura

Il ricordo di Indro Montanelli – commento all’articolo di Paolo di Paolo (Il Foglio, giugno 2014)

È vero, di Montanelli si parla poco, molto poco. Non se ne leggono più gli articoli, le Stanze sembrerebbero esser scivolate nel dimenticatoio, non ci si appassiona più a leggere i suoi ritratti memorabili, e forse, eccezion fatta per qualche tenace appassionato, nelle case, nelle librerie dei nostri vicini, della Storia d'Italia non ve ne… Continue reading Il ricordo di Indro Montanelli – commento all’articolo di Paolo di Paolo (Il Foglio, giugno 2014)